10%
Promozione

Per il Primo Acquisto

Codice Promozione Bio2020

Shampoo: perché bisogna usare prodotti biologici e naturali

Così come sta accadendo per la cura del corpo e per il make-up, anche per la cura dei capelli sono ormai tantissime le persone che scelgono di utilizzare prodotti naturali e biologici.

I motivi che spingono verso questa scelta sono molti, ma quelli principali sono sicuramente due: il volersi prendere cura dei propri capelli in maniera naturale e salvaguardare l’ambiente. Ovviamente, non è facile individuare fin da subito lo shampoo più adatto alle proprie esigenze, così come non è detto che si abbiano subito risultati visibili, dopo il passaggio da uno shampoo classico.

Spesso, infatti, chi decide di passare a uno shampoo naturale e biologico, non nota miglioramenti immediati e addirittura lamenta un peggioramento della propria situazione! Ma cosa succede nello specifico?

Gli shampoo classici contengono soprattutto tensioattivi chimici, molto aggressivi per cute e capelli, che sono le sostanze deputate allo “scioglimento” ed eliminazione dello sporco.

In aggiunta a questi (i più presenti sono SLES, ovvero Sodium Laureth Sulfate e SLS, ovvero Sodium Lauryl Sulfate), troviamo anche siliconi, composti artificiali a base di silicio non bio-degradabili (più comuni sono dimethicone e simili che terminano con -one e cyclopentasiloxane e simili che terminano con –siloxane), i parabeni, ossia elementi chimici organici, facilmente riconoscibili nell’INCI in quanto terminano tutti col il suffisso –paraben, e i petrolati, derivati del petrolio (paraffinum liquidum, petrolatum, cera microcristallina, mineral oil).

Tutte queste componenti sono dette “filmanti”. Ciò vuol dire che creano una sorta di pellicola sul capello, rendendolo all’apparenza lucido, liscio e idratato mentre in realtà non sta ricevendo alcun tipo di nutrimento. Gli shampoo biologici e naturali, invece, contengono solo tensioattivi naturali (come Lauryl Glucoside, Cocoglucoside, Gliceryl Oleate), che eliminano bene lo sporco ma allo stesso tempo rispettano la pelle e il suo ph; non contengono siliconi e petrolati ma minerali naturali, estratti di erbe e oli, che nutrono davvero il capello in profondità.

Quindi, qual è il motivo per il quale, dopo il passaggio da uno shampoo normale a uno bio, sembra che ci sia un peggioramento della situazione, con capelli secchi, sfibrati e senza vita?

Il motivo sta nel fatto che, dopo aver eliminato i prodotti con ingredienti di origine chimica, i capelli si mostrano per come sono realmente, senza lo strato di siliconi che li faceva sembrare lucidi e idratati.

Ripristinare il giusto grado di idratazione, forza e vitalità non è impossibile ma richiede tempo, pazienza e prodotti adatti alla propria tipologia di capelli.

Non sapete come scegliere lo shampoo giusto per voi? Su naturalmind.it troverete tutte le informazioni per la scelta più adatta a voi!

    Lascia un commento

    Main Menu

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: